L’odissea della bici arancio fluo: PART 3

Dopo la part 2, ecco la part 3!

Sono giorni difficili una volta che sai che l’oggetto che desideri non è più raggiungibile. Niente di grave, ci mancherebbe. Pian piano cominci a farti una ragione e accetti la situazione per quella che è. Solo che dopo qualche tempo, casualmente, ricontrolli la pagina online e miracolo, la bici dei tuoi sogni è disponibile in un negozio Quadrithlon (nome in codice del negozio dove vendono bici arancio fluo). Io pensavo di sognare. Mi sono sfregata bene gli occhi, mi sono pizzicata e poi ho ricaricato più volte la pagina sul browser. No, non stavo avendo le allucinazioni. Una gioia invase il mio cuoricino e decisi: “Questa volta non mi scappi, bici arancio fluo! Cascasse il mondo, tu sarai mia! Supererò qualsiasi ostacolo e alla fine pedalerò contenta.” Ho preso alla lettera quest’ultima frase, non scherzo.

Ovviamente ci sono stati altri piccoli ostacoli e altri dubbi, com’è giusto che sia. Non sia mai che le cose siano semplici e lineari, sennò che razza di odissea è?! Tempo da perdere non ne ho. Non voglio più aspettare, quindi decido di agire istantaneamente. Non posso ordinare la bici online, ma dovrei ritirarla in negozio. Ci sono tanti negozi Quadrithlon nei dintorni della capitale, quindi non mi lamento. Alcuni sono più vicini, altri raggiungibili con qualche difficoltà. Avrei sperato che la mia bici fosse disponibile nel punto vendita più vicino a casa mia, invece così non è. Quindi comincia il giro di telefonate ai vari punti vendita. Non è una puntata di telefoni bianchi, state tranquilli!

Prima di tutto chiedo se è possibile far spostare la bici al punto vendita più vicino a me. Risposta scontata: no. Quindi mi tocca andare fino alla fine del mondo perché non c’è connessione tra i vari punti vendita. E va bene… Alla fine tra una cosa e l’altra avrò chiamato il Quadrithlon di Settecamini 4-5 volte (forse 6). Tant’è che la centralinista ormai riconosce la mia voce. Peccato che ogni volta cambia il responsabile del reparto. In una di queste chiamate il responsabile del reparto ciclismo mi ha messo un po’ di ansia e di fretta: “Guardi che è l’ultima bici e questo modello è un’edizione limitata e va a ruba.” Ovviamente alla fine la prenoto e gli lascio il mio cognome con la sua promessa: “La posso mettere da parte per 2, 3 giorni, ma poi la deve pagare e ritirare in negozio. Altrimenti la sua prenotazione scade.”

Ero tanto in ansia (sembra un romanzo di seconda mano). E ora che faccio? Anzi come faccio? Poi sento pure un amico che mi ripete all’infinito: “Vedi?! Se avessi avuto la macchina… Vedi che la macchina ti serve?” E così per 10 minuti di fila… Che nervoso… In parallelo chiedo a vari amici patentati se mi possono dare una mano. Qualcuno dice ni, forse, sì, dipende quando, dipende come, il sabato no, il giovedì no, non lo so, vediamo. Insomma le classiche risposte per non dirti apertamente no. Qualcuno si offre come volontario a patto che sia il padre a guidare, ovviamente rifiuto la proposta. Poi un’illuminazione. Al diavolo la macchina! Ce la posso fare da sola con le mie forze! Controllo i km da Settecamini a casa mia e sono 20. E se li facessi a piedi e dove possibile in bici? Naaaa…. Che ti sei fumata?! Okay, cambiamo strategia. Ma sul Cotral posso portare a bordo la bici? Chiamo un punto Cotral: risposta categoricamente negativa. E va bene… Vediamo Trenitalia cosa dice: bingo! Si può fare! Quindi da Tiburtina alla Terra dei Leoni (nome in codice per la dimora della sottoscritta) sfrutto il treno, dalla stazione di Terra dei Leoni a casa mi faccio 4 km a piedi. Ma da Settecamini a Tiburtina come faccio?! Scopro che a 1,3 km dal Quadrithlon c’è la stazione di Salone e il treno arriva fino a Tiburtina. Ottimo! Detto, fatto.

Il progetto sembra fattibile. Certo, non tiene conto del fatto che non sono mai andata in quella zona, ma tanto c’è il navigatore del telefono e ci si arriva. Non tiene conto del fatto che è un’eternità che non metto piede su una bici e non so nemmeno se mi ricordo come si va. Non tiene conto del fatto che devo fare in totale più di 5 km a piedi.

Il giorno prima del grande giorno (nome in codice OB day), per essere sicura, ho richiamato il Quadrithlon di Settecamini e ho chiesto se ci fosse ancora la bici. Risposta: no. “Come nooooo?” E il responsabile: “Sì, mi risulta prenotata.” E io: “Per caso il cognome è Bailey?” (dimmi di sì, dimmi di sì, dimmi di sì). E lui: “Esatto!” E io: “Me la può tenere da parte fino a domani mattina? Passerò in negozio il prima possibile.” Manco fosse questione di vita o morte…

Il giorno dopo parto all’alba. Mi faccio un bel po’ di km e spendo un bel po’ di tempo per il viaggio, ma alla fine arrivo. Faccio un giro nel punto vendita e vengo metaforicamente folgorata davanti alla bici arancio fluo. La guardo e la tocco. Ha ancora il cartello con su scritto “PRENOTATA BAILEY”. Aspetto un po’ prima di andare dal responsabile del reparto. Non riesco a crederci, ce l’ho fatta. Dopo tutto questo tempo…

Ovviamente sono stata fortunata perché a Salone un ragazzo mi ha aiutato a far salire la bici a bordo (e si è complimentato per la bici), poi un altro ragazzo mi ha aiutato a far scendere la bici a Tiburtina (e anche lui si è complimentato). Poi a Tiburtina ho dovuto cambiare binario e nel mentre mi ritrovo davanti tipo una trentina di gradini. Mi giro e mi ritrovo un signore a cui chiedo disperata: “Sa se c’è un ascensore?” Lui invece si è offerto a darmi una mano.

Yeah!!!! Ho la bici!!! Sono proprio pazza: mi stupisco del mio stato di salute mentale. Conoscete uno psicologo bravo?

Appena arrivata a casa con la bici, è nata una disputa. Ci sono due correnti di pensiero:

  1. bici in camera mia.

  2. bici sul balcone.

Secondo voi quale corrente ha avuto la meglio?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...