Nosferatu il vampiro

E quando attraversò il ponte, i fantasmi gli andarono incontro.

Titolo originale:

“Nosferatu, eine Symphonie des Grauens”, tradotto “Nosferatu, una sinfonia dell’orrore” (1922). Regia di Friedrich Wilhelm Murnau, recitazione di Max Schreck nei panni del vampiro, ispirazione da “Il conte Dracula” di Bram Stoker. Ispirazione pagata a carissimo prezzo con la condanna a distruggere tutte le copie del film. E’ una fortuna se una copia del film sia giunta fino ai tempi nostri.

Titolo suggerito:

“Il vampiro cerca casa”. Hutter porge davanti agli occhi del conte Orlok un atto di compravendita di un immobile in Wisborg. Di fatto sembra che il conte firmi per avere il sangue di Hutter e della sua adorabile moglie Ellen.

Giudizio:

Positivo. E’ un film muto in bianco e nero pieno di pathos e di tecnica.

La superstizione torna ad essere reale. Il libro dei vampiri assume credibilità. Le vittime del vampiro si disperano e si muovono velocemente tentando di scappare. Nosferatu si muove a mo’ di tartaruga certo di mordere il collo di un giovane uomo. Sarà Ellen, donna quasi isterica e in perenne ansia a trovare una soluzione alla maledizione. La peste finirà.

Colonna sonora:

84 minuti di musiche a cura di Hans Erdmann. Meravigliose!

Ambientazione e costumi:

Da qualche parte in Germania. Da qualche parte in Transilvania. Tante scene all’aperto. Il castello di Nosferatu si trova in Oravsky Podzamok.

Come volete che si vesti un vampiro? In maniera elegante, ovviamente.

#recommendedByDaciana

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...