Kiki consegne a domicilio

– “Kiki, hai deciso quando partirai? Prima o poi dovrai pure deciderti! Non puoi continuare a rimandare in eterno! Pensaci per tempo!” – stava dicendo una voce di donna, in tono di rimprovero.

[…]

– “Arrivederci!” – gridò ancora una volta, e puntò rapidamente verso l’alto.

Da lassù si vedevano le mani degli amici che continuavano ad agitarsi in saluto, poi anche quelle divennero un’immagine confusa e le luci della città cominciarono a scintillare come un altro cielo stellato sotto di lei.

 

Continua a leggere